sabato 9 aprile 2016

INDELEBILE ASSENZA

 
 
Orno la notte
di vecchi pensieri
fingo di godere
in un'ombra solitaria.
 
Come leggiadra estate
di-vago per strade deserte
tra parole che si cercano
e assaporo le ore.
 
Fugge il tempo
e mai rimane
nei taciuti sguardi
ciò che il pensiero
ha abbracciato prima.
 
Tra il prima e il dopo
declino il mio tempo
alla ricerca d'un tramonto
che mi faccia riabbracciare te
mia indelebile assenza.
 
Grazia Denaro
Tutti i diritti riservati
legge 633/ 1941
 
 


8 commenti:

  1. Nell'oscurità della notte si riaffacciano pensieri romantici, sui quali
    ravvivare la mente, per ridarle quei colori sbiaditi nel tempo...
    Versi belli, felice serata poetessa e un abbraccio,silvia

    RispondiElimina
  2. Grazia.
    A noite sempre nos reserva espaços para esse tipo de meditação, sobre o amor, o tempo, a vida.
    Belo poema. Parabéns.
    Uma boa semana.
    Abraços.

    RispondiElimina
  3. Spesso nell'oscurità della notte i pensieri galoppano dentro di noi, romantici e pregne di quell'amore che magari il giorno prima ne abbiamo goduto. L'autrice è maestra in questo tipo di liriche, ed anche questa volta ha fatto centro !

    RispondiElimina
  4. La notte risveglia pensieri che porta ricordi del passato che invade anche il presente. Grazie del commento Silvia, buona serata ed un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Grazie del commento, felice di averti qui nel mio blog Umberto, buona serata!

    RispondiElimina
  6. Grazie del tuo passaggio e del tuo gradito commento, un caro saluto di buona serata Pedro Luso!

    RispondiElimina
  7. I miei complimenti, parole molto belle e forti. Grazie della visita a presto
    Maurizio

    RispondiElimina
  8. Grazie della tua visita, un caro saluto Maurizio. Grazia

    RispondiElimina