mercoledì 9 marzo 2016

ARDENTE DESIDERIO

Ascolto sensuali parole,
e nell'estasi dell'anima
volo per altri mondi
lidi di piaceri immani,
nella sacra danza dell'amore
bramo la tua carne. 

Ti dono i miei frementi palpiti,
scopro il cielo immersa fra le stelle
che rifulgono nel mio ventre
in un richiamo
che si propaga emozionato
alla tua veemente cupidigia.

Carezze spasmodiche
 incitano i sensi
che in voglie urlano
  ardente e smodato desiderio
dei tuoi umidi sapori.



Grazia Denaro
Tutti i diritti riservati
legge 633/ 1941


2 commenti:

  1. Una spiccata sensualità, in questi trascinanti versi, molto espressivi e di bella lettura...
    Sempre emozionante leggerti, Grazia, felice sera,silvia

    RispondiElimina
  2. Grazie del tuo gradito commento Silvia, un abbraccio e buona serata!

    RispondiElimina