Blog Pratifioriti di Grazia Denaro

lunedì 11 novembre 2019

GERMOGLIARE OGNI TREMULA RADICE POESIA DI GRAZIA DENARO


Tu che mi trafiggi
d'emozioni
con ogni tuo sguardo
con ogni tua parola:
non smetterò d'amarti
finché vivrò.

Saremo sempre
 argini concatenati
nella nostra sensuale
emozione.

I nostri giorni
sono scalfiti
nella simbiosi
dei nostri cuori
complementari
com’è l’onda
con la battigia,
com’è la foce del fiume
che s’immerge
nel mare,
e le stelle
all’abbraccio
del cielo.

 G razia Denaro
Tutti i diritti riservati
Legge 633/1941

ATTENDO PAZIENTE IL MAESTRALE POESIA DI GRAZIA DENARO


Agglomerati di nuvole
viaggiano sul mio cielo
spandendo segreti
che non riesco ancora a decifrare,

volteggiano stanche
appena mosse da un lieve zefiro
che il suo refolo anemico
non riesce a far avanzare.

Ho perso la rotta
dei miei anni passati
e non riesco a capire
come avanzare nel divenire.

Ancora oggi la mia onda è silente
e non indica nuova rotta tracciata,
mi dà input su nuova deriva.

Sono arenata su immobile letto
e nuvole bianche in grido di resa
bloccano l'avanzare della mia vela.

 
Attendo paziente il maestrale...

Grazia Denaro
Tutti i diritti riservati
Legge 633/1941

NUOVA LINFA POESIA DI GRAZIA DENARO


L’amore mi ha liberata
dal limbo che mi teneva prigioniera.

Ho aperto le porte alla vita
di nuova linfa son rifiorita.
Ho rivestito le pareti di nuovi colori,
ho dipinto scene migliori,
chiudendo i miei spazi in recinti di viole.

All’improvviso
Le stelle hanno illuminato il mio cielo
la luna ha irradiato
le mie sere e le mie notti
regalandomi cascate d’emozioni.

Dopo la notte
s’è affacciata la rosata aurora
che ha accarezzato di colori lievi
come voli di farfalle.

Ho oltrepassato il Lete
e il sole dalle brume scure
s’è svestito
ridonandomi il fulgore
che avevo dimenticato.

Grazia Denaro
Tutti i diritti riservati
Legge 633/1941

DIVENIRE UNICA RADICE POESIA DI GRAZIA DENARO


 Felpati i tuoi passi
come passi di bolero
piccoli soffi di desiderio
arenati in momenti d'ascolto
del mio cammino che converge al tuo
e all'incrocio dei nostri corpi
pregni d'amore.

Del tuo amore
m'avvolge il profumo
rorido di rugiada e d'essenze
che arriva all'anima
inebriandola di dolcezza
in questo nostro tempo meraviglioso
che c'abbraccia dolcemente.

Amo il profumo dell'erba verde
appena tagliata,
i fiori di campo dai tenui colori
che dipingono di luce e d’armonia
il nostro sentimento

Sei il tronco portante del mio ramo,
m’innalzi alla beatitudine del cielo
e m’immergi in terra feconda
per divenire unica radice.

Grazia Denaro
Tutti i diritti riservati
Legge 633/1941