giovedì 29 settembre 2016

Umanità smarrita


 Sento una malinconia
 che l'aria fa vibrare
e l'inumidisce di fluidi molecolari.

Un disordine immane
ha cancellato il fraterno abbraccio
di comunione fra esseri fratelli
sotto lo stesso cielo
in un odio che arruffa 
quelle immense terre 
dove sorge il sole.

Come terremoto del sangue
gonfia ogni vena, fa gemere la carne
riducendola in polvere
atta a giacere nell'urna del silenzio
senza misericordia di ritorno.

La luna ha indossato un velo nero
il sole si è ritirato nell'oltretomba
di un enigmatico sentiero
mentre l'acre fumo s'alza in cielo
in puzzo di orrenda carneficina.

Nel nostro tempo è stata cancellata
la parola Amore Universale
che ha mosso in ribellione grandi masse
rivolte al muro della pietra nera 
 giurando odio al diverso
inviso occidentale
 e di annientare come agnelli sacrificali
 coloro che non condividono
il loro ugual pensiero.


Grazia Denaro
Tutti i diritti riservati
Legge 633/ 1941




14 commenti:

  1. Sono versi dedicati a un umanità smarrita.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del passaggio Cavaliere oscuro del Veb, un saluto Grazia!

      Elimina
  2. Purtroppo si vive un'epoca di grande violenza e appaiono smarriti
    sentimenti di pace e umanità verso il nostro prossimo
    Versi di grande realtà molto apprezzati
    Un abbraccio, poetessa,silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'epoca di grandi inquietudini che non ci lascia vivere sereni, dici bene Silvia, Grazie del commento. Grazia

      Elimina
  3. Pensieri e sentimenti di un'anima sensibile che scaturiscono da un malessere che coglie in questa nostra cruda realtà, impastata d'odio e violenza... versi molto sentiti e apprezzati. Ciao Stefania

    RispondiElimina
  4. Viviamo un periodo buio in cui sembra che a prevalere sia l' odio...in versi profondi e molto belli, il dramma che ognuno vive! Toccante intensità poetica, bravissima!
    Rosanna g

    RispondiElimina
  5. Grazie Mille del commento Cavaliere Nero del Web, un saluto Grazia!

    RispondiElimina
  6. Grazie del tuo passaggio e del gradito commento Stefania. Un caro saluto ed un abbraccio Grazia

    RispondiElimina
  7. Ti ringrazio della visita e del commento alla mia poesia. Purtroppo stiamo vivendo brutti momenti. Buon pomeriggio Rosanna, Grazia

    RispondiElimina
  8. Que a geração futura olhe ruínas antigas e as enxerguem amigas atuais e história pura. Que o tal dia de brancura, permaneça. Que consigas, ao som de outras cantigas, dar vida à arte mais pura. A arte da poesia que empunhas com maestria como um templário a espada. A arte é sonho que guia
    ao belo e à alegria - vale tanto e custa nada. Parabéns.

    RispondiElimina
  9. Que a geração futura olhe ruínas antigas e as enxerguem amigas atuais e história pura. Que o tal dia de brancura, permaneça. Que consigas, ao som de outras cantigas, dar vida à arte mais pura. A arte da poesia que empunhas com maestria como um templário a espada. A arte é sonho que guia
    ao belo e à alegria - vale tanto e custa nada. Parabéns.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille del tuo passaggio Silo Lirico, un saluto. Grazia

      Elimina
  10. Belíssimo poema Grazia, que é escrito com versos belos como estes:

    “Un paesaggio selvaggio e caratteristico
    in questo primordiale angolo di mondo:
    mi entra nell'animo affascinandomi!”

    Parabéns, minha amiga.
    Abraço.
    Pedro.

    RispondiElimina
  11. Grazie del gradito commento amico Pedro, ricambio l'abbraccio. Grazia

    RispondiElimina