lunedì 11 aprile 2016

SPENSI IL MIO CANTO

Non è semplice placare un dolore
che viene dall'anima violata
e dai sogni divelti o cancellati.

Pensieri volteggiano
come fumo nella stanza,
frasi perdute nella landa della mente,
di tutto quel vissuto non rimane niente
solo silenzi e immani tormenti.

Sono petali ormai smarriti
 nei sentieri della vita,
speranze cancellate, vuoti di cuore,
attese inutili di vani ritorni.

Fui felice in un tempo ormai remoto,
poi irrispettoso anche il vento dei ricordi
se ne andò lasciandomi a parlare
col vuoto cupo della solitudine,
a sospirare per attimi vissuti
perduti tra le pieghe del passato.

Nel trascorrere del tempo
 mi chiusi in me stessa,
spensi il mio canto
 mi rifugiai nell'oblio
e nella dimenticanza.

Grazia Denaro
Tutti i diritti riservati
Legge 633/ 1941


10 commenti:

  1. Momenti di inquietudine in cui i pensieri si perdono in una tristezza incontrollabile, assai difficile da placare...
    Poesia originale, molto apprezzata

    RispondiElimina
  2. Non è semplice placare un dolore, sono momenti di amarezza. Soltanto il tempo potrà lenire il dolore...Ciao Grazia

    RispondiElimina
  3. Versi che toccano il cuore!
    Buona serata da Beatris

    RispondiElimina
  4. Grazie del gradito ed approfondito commento Silvia. Buona serata ed un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. Grazie del tuo passaggio e del tuo commento Sara, buona serata!

    RispondiElimina
  6. Grazie del gradito commento, felice di trovarla qui, buona serata Beatris!

    RispondiElimina
  7. Versi stupendi in una introspezione che riporta la mente ad un passato non sempre lieto...bellissima!

    RispondiElimina
  8. Grazie del gradito commento e del tuo passaggio qui, un abbraccio Rosanna!

    RispondiElimina
  9. Grazia,
    Sonhos perdidos, que os quer? Muito menos a dor por perdê-los. O silêncio também pode ser torturante. E a esperança é flor de cujas pétalas não se podem perder.
    Um belo poema, parabéns.
    Abraços,
    Pedro.

    RispondiElimina
  10. Grazie d'aver gradito la mia poesia anche se molto triste, ma la vita, a volte, è anche così...colma di tristezza. Un caro saluto ed un abbraccio amico Pedro!
    Grazia

    RispondiElimina